Il nostro Progetto Pedagogico si trova in armonia con le ultime leggi (legge della Buona Scuola n°107 del 2015; legge n°65 del 2017) promuovendo un unico curriculum educativo 0/6 anni connotato da finalità strettamente interconnesse per i bambini che dal Nido alla Scuola dell’Infanzia percorrono un cammino di sviluppo globale che si articola attraverso molteplici esperienze progettuali che tengono conto dell’età.

La Scuola dell’Infanzia si muove nella sfera del diritto all’educazione, del benessere dei bambini e della cura articolata in cura di sé, degli altri, dell’ambiente, e dell’alleanza delle famiglie mediante la valorizzazione dei diversi ruoli. L’esperienza educativa del Nido che considerano primario il concetto di cura nel processo di sviluppo, ha contaminato anche il contesto educativo della Scuola d’Infanzia dove educare con cura è accompagnare piuttosto che precedere, è far scaturire piuttosto di mettere dentro, è creare le condizioni per apprendere ad apprendere. Alla base della cultura che tenga conto del rispetto dei diritti dell’infanzia rendendoli realmente praticabili nei servizi c’è – come afferma Moren – il tenere insieme cioè far comunicare, il riflettere con l’agire coinvolgendo coloro che lavorano con i bambini creando alleanze fra educatori di ciascun ordine di servizio.

La pluralità dell’offerta è una risorsa quando si basa sul confronto delle pratiche, della professionalità, e delle conoscenze e sostenuta da una condivisione di intenti e di valori. La scuola si muove nel contesto dello sviluppo delle potenzialità e competenze dei bambini, della maturazione dell’autonomia intesa sia come percorso di definizione dell’identità personale sia come consolidamento della stessa in termini di creatività in rapporto all’ambiente sociale allargato. Tali finalità sono perseguite attraverso la progettazione di ambienti di vita, di relazioni e di apprendimenti di qualità dove la professionalità degli educatori e il dialogo sociale con le famiglie e la comunità fanno da garanzia per una educazione moderna ed aperta ai cambiamenti.

L’adulto funge da esempio anche per i bambini più piccoli che nel contesto educativo sperimentano precocemente esperienze di responsabilità sociale e di costruzione del valore scuola come comunità.

Lo staff

Presidente: Don Carlo Bellini

Direzione: Don Carlo Bellini

Coordinamento FISM: Stefania Cucconi

Coordinatore di scuola: Francesca Santandrea

Insegnanti: Sara Guidetti, Monica Landini, Francesca Santandrea

Educatrici: Valeria Corradini, Rossella Querciuola, Claudia Borsari

Personale Ausiliario: Milena Verri, Grazia Firpo

Cura del giardino: Mohamed Tours

Segreteria: Giorgia Gianotti

Ultimo aggiornamento: 5 ottobre 2021.